Il Carrozzone. Last concert polaroid. 1979. Foto di Piero Marsili. Pubblicata in Rossella Bonfiglioli (a cura di) 'Frequenze barbare : Teatro Ambiente, Cinema, Mass Media, Metropoli, Musica, Pornografia nel Carrozzone Magazzini Criminali Prod.', La Casa Usher, Firenze 1981, p.111

Last concert polaroid, 1979.

Last concert polaroid (1979)
concerto
con Marion D’Amburgo, Alga Fox,  Sandro Lombardi, Luisa Saviori, Pierluigi Tazzi, Federico Tiezzi, Luca Vespa.
Compagnia Il Carrozzone. Roma,
‘Estate Romana’, 26 settembre 1979.

Last concert Polaroid. Presentazione
di Mauro Petruzziello
Roma, via Sabotino, quartiere Prati, 26 settembre 1979. Durante il ciclo di eventi dedicati all’“Estate romana”si svolge quello che è interpretato come il canto del cigno di una compagnia in radicale trasformazione, a cominciare dal nome, in procinto di essere cambiato in Magazzini Criminali Productions. Si tratta di un vero e proprio concerto. Il 29 settembre 1979, nella sua recensione per «il Manifesto», Gianfranco Capitta scrive: «Il gruppo dissolve la propria residua teatralità nel suono». Sul palco di Last Concert Polaroid, chiuso da pannelli di lamiera, Marion D’Amburgo, Alga Fox, Sandro Lombardi, Luisa Saviori, Pierluigi Tazzi, Federico Tiezzi, Luca Vespa, si alternano agli strumenti: moog, organo, gong, chitarra, basso, batteria, sintetizzatori e nastro registrato, su cui si affrescano le voci. All’inizio era previsto anche l’uso del clarinetto, poi espunto dalla tessitura musicale dello spettacolo. Durante il concerto, i componenti della “band” cambiano strumento più volte, guidati nella scelta esclusivamente dal piacere di produrre un determinato tipo di suono. Continua a leggere…

GALLERIA FOTOGRAFICA
Last Concert Polaroid
© Foto di Piero Marsili. Tutti i diritti riservati
RECENSIONI
Gianfranco Capitta, Ultimo valzer interruptus, concerto del Carrozzone a Roma «il manifesto», 28 settembre 1979
Nico Garrone, Caro totem prima ti ingoio poi ti sputo «la Repubblica», 29 settembre 1979

Lascia un commento