Categorie
Tam Teatromusica

Tam Teatromusica

Tam Teatromusica, Da solo a molti, 2004

Tam Teatromusica

a cura di Cristina Grazioli
Fondato nel 1980 da Pierangela Allegro, Laurent Dupont e Michele Sambin, e ampliato nel corso del tempo da una nuova generazione di artisti, Tam Teatromusica si è sempre mosso nell’ambito della sperimentazione delle arti, in equilibrio tra immagine, suono e gesto, approdando a una cifra stilistica riconoscibile per essenzialità espressiva e per l’originalità di un “artigianato tecnologico”. La provenienza di Michele Sambin dalle arti visive (videoarte e cinema sperimentale) ha naturalmente influito sul tracciato artistico della compagnia, che al rinnovamento delle arti sceniche e alla sempre nuova ricomposizione dei diversi segni ha dedicato la propria ricerca, dando vita ad un personalissimo linguaggio espressivo. Già nei primi lavori (Armoniche, 1980; Opmet, 1981) la scena di Tam è astratta, i corpi sono segni nello spazio e come tali disegnano geometrie o compiono azioni che “sono” e non “rappresentano” la musica e il suono; non sono commento, ma principio drammaturgico e motore delle azioni.
L’attitudine a un teatro inteso come intermedia porta gli artisti Tam a concepire un’arte scenica per tutti, al di là di divisioni culturali o anagrafiche. All’interno di questa linea poetica è però molto forte il piacere di far vivere quella parte “infantile” che resta in ogni “adulto” e nascono così, all’incrocio dei linguaggi espressivi – dalla musica all’installazione al video – produzioni concepite principalmente (ma mai solo) per l’infanzia, insieme ad e altre (la maggior parte) per spettatori di ogni età. Continua a leggere…

(i testi qui presentati, lievemente rielaborati, sono tratti dal sito della compagnia http://www.tamteatromusica.it/biografia; si ringrazia Pierangela Allegro per la collaborazione).

Documents are published in original language. In case the translation is present, both the original and the translation are published.

Writings by artists and interviews

Pierangela Allegro, Tutto quello che rimane. Giotto Carcere Teatro, Padova, Eldonejo, 1995

Michele Sambin, Teatro Musicale come necessità, 1983, in Note di poetica 1983, Archivio Tam Teatromusica

Pierangela Allegro, La ricerca musicale, 1984, in Note di poetica 1984, Archivio Tam Teatromusica

Pierangela Allegro, Poetica, 1985, in Note di poetica 1985, Archivio Tam Teatromusica

Repertoire, da Staatstheater di Mauricio Kagel (1981), replica Hannover, 31 gennaio 1985, «Theaterextra», Klang und Körper, 1985

Children's Corner Milano Teatro Litta, 1986, Locandina Teatro Alla Scala

Ages di Bruno Maderna Parigi, 1991, in Programma Festival d'Automne 1991

Pierangela Allegro (a cura di), tam teatromusica. pierangela allegro laurent dupont michele sambin, Ravenna, essegi, 1991

Photogallery

Opmet

1982
foto di Raimondo Allegro

Children's Corner

1986
disegni di Michele Sambin foto Fotograf

Macchine sensibili

1987
foto Giuseppe Murador

Lupus et Agnus

Reggio Emilia, Ex Stalloni, Festival Micro Macro, 1988
foto Francesco Campo, Disegno di Michele Sambin

Concerto imbarazzo

Polverigi (An), Torre di Villa Nappi, 1989
foto Francesco Campo

Ages

1990
foto di Francesco Campo

Stato di grazia

Festival di Sant'Arcangelo, Grotte tufacee, 1991

Sogno di Andrej

1999
Disegni di Michele Sambin, foto di Claudia Fabris

Aperto al sogno

Installazione al Teatro Maddalene, Padova, 1999
foto Michele Sambin

Roesso Mondo

2002
foto di Claudia Fabris

Segni nel tempo

Composizione visiva e sonora in 15 movimenti, 2003
foto di Claudia Fabris

Da solo a molti

2004
foto di Claudia Fabris

Trilogia della pittura (2007-2014)

Anima Blu, Picablo, Verso Klee
foto Claudia Fabris, Fabio Montecchio
Teatrography

Tam Teatromusica, Teatrografia, con sinossi degli spettacoli, a cura di Pierangela Allegro

Bibliography

Bibliografia, a cura di Cristina Grazioli

Useful links

Sito web di Tam Teatromusica

Sito web di Pierangela Allegro

Sito web di Michele Sambin

Archivio digitale Tam Teatromusica Archivio digitale dell'attività di Tam Teatromusica contenente i materiali di tre dei cinque volumi in dvd editi dalla compagnia in occasione del trentennale nel 2010.