Categorie
Deflorian/Tagliarini

Rewind – omaggio a café Muller di Pina Bausch, 2008

Deflorian/Tagliarini. Rewind. 2008. Foto di Amedeo Novelli.

Rewind. Omaggio a Cafè Müller di Pina Bausch. (2008)

di e con Daria Deflorian e Antonio Tagliarini.
e con Alexandra Grillo.
una coproduzione Planet 3 e Dreamachine.
con il contributo di Imaie e la collaborazione di Area 06-Roma, Rialto Santambrogio (Roma), Florian TSI (Pescara), Centro Artistico Grattacielo (Livorno), Armunia-Castiglioncello.
organizzazione e promozione Filipe Viegas e Francesca Corona per PAV | Diagonale Artistica.
comunicazione e ufficio stampa Filipe Viegas ed Emanuela Rea per PAV.
anteprima Roma, Rialto Santambrogio, 2008.
debutto Roma, Festival Short Theatre, Teatro India, 9 Settembre 2008.
repliche Modena, Festival Vie di Modena, 14 e15 Ottobre 2008.
Berlino, TanzFabrik,, 25 ottobre 2008.
Torino, Festival Prospettiva’09, 18 e 19 ottobre 2009.
Roma, Accademia di Spagna di Roma, 30 Ottobre 2009.
Bilbao, B.A.D. Festival, La Fundicion, 5 e 6 Novembre 2009.
Milano, Festival DANAE, 6 Aprile 2010.
Évora, Portogallo, Festival Escrita na Paisagem, 2010.
Napoli, Uomini e Danza, Circuito Campano della Danza e Nuovo Teatro Nuovo, 2011.
Andria, Festival Castel dei Mondi, 2011.
Lecce, Cantieri Teatrali Koreja, 2012.
Cagliari, Autunno Danza, 2012.

Rewind – omaggio a café Muller di Pina Bausch

di  Lorenzo Guerrieri
La scena, illuminata uniformemente, è vuota. Decentrata, c’è una semplice cabina regia: un piano bianco con un mixer e un pc portatile di cui lo spettatore non vede lo schermo.
Antonio Tagliarini entra in scena e porta una sedia. Dice agli spettatori che l’ha comprata su ebay, per 5000 euro: è una delle sedie che componevano la scenografia di Café Muller di Pina Bausch. Entra poco dopo anche Daria Deflorian, portando una sedia identica a quella di Antonio, di cui si comincia a metterne in dubbio l’autenticità: forse, riflette Antonio, è la sedia su cui Pina Bausch era seduta mentre curava la regia dello spettacolo…più probabilmente, è una sedia qualsiasi del teatro. Daria confessa che ama gli inizi, di qualsiasi cosa, degli spettacoli per esempio. I due cercano di ricordare l’inizio di 2001 Odissea nello spazio.

Continua a leggere...

Documents are published in original language. In case the translation is present, both the original and the translation are published.

Writings by artists and interviews

Daria Deflorian, Ripensando alla lezione semplice e profonda di “Cafè Müller”, «Retididedalus.it/teatrica», 2009

Photogallery

Rewind

2008
foto di Amedeo Novelli
Video

Rewind - omaggio a café Muller di Pina Bausch

di Deflorian/Tagliarini
Registrazione integrale dello spettacolo - password: rewind

Reviews

Attilio Scarpellini, Rewind del Postmodernismo - Pina Bausch vista di spalle quarantacinque anni dopo la morte di Kennedy, «La Differenza», anno 1 Numero 11, 17 Marzo 2008

Azzurra D'Agostino, Roma_Short Theater: Rewind di Daria Deflorian e Antonio Tagliarini, «Daemon», rivista di cultura on line, Ottobre 2008

Graziano Graziani, Riavvolgendo Pina Baush. Il teatro di Deflorian-Tagliarini, «Carta», n°38, 30 Ottobre 2009

Marco Palladini, Il senso della fine ovvero “This is the end, My only friend”, «Retididedalus.it/teatrica», Gennaio 2009

Simone Nebbia, Rewind: Tagliarini, Deflorian e l’inganno della memoria, «Teatro e Critica», 24 ottobre 2009

Andrea Pocosgnich e Carlotta Tringali, Conversazioni dal winebar: Rewind di Tagliarini/Deflorian, «Teatro e Critica», 4 settembre 2011

Useful links
Context materials

Daria Deflorian e Antonio Tagliarini (a cura di Matteo Antonaci), Antonio Tagliarini e Daria Deflorian: conversazione su Rewind, Intervista su Rewind a cura di Matteo Antonaci, «Teatroteatro.it», 13 dicembre 2008